giovedì 14 marzo 2013

MENTRE L’EUROZONA E’ NEL CAOS L’IRLANDA SI RIPRENDE PARTE DELLA SUA SOVRANITA’


Che l’eurozona sia nel caos ormai è un dato di fatto. La mancanza di un governo centrale capace di prendere decisioni univoche e chiare (e magari anche razionali e comprensibili, che non guasta) si sta facendo sentire proprio adesso che bisogna fare delle scelte e nessuno sa bene chi sia autorizzato a farle. In mezzo a questo putiferio istituzionale l’Irlanda nel silenzio più assoluto dei media (perché parlare di cose importanti, ci sono tante belle scemenze di cui parlare? Gli occhi di Berlusconi, le lacrime di Bersani, le bacchettate di Grillo, l’elezione del papa, insomma per i cialtroni dell’informazione c’è solo l’imbarazzo della scelta), la piccola Irlanda ha fatto una mossa che potrebbe mettere presto in crisi il colosso d’argilla europeo e nessuno sembra avere la capacità di cambiare gli eventi. La Commissione Europea scarica il compito alla BCE e la BCE, a sua volta, per bocca del suo governatore Mario Draghi, passa la patata bollente al Consiglio Direttivo, che a quanto pare sul caso specifico dell’Irlanda dovrà pronunciarsi entro la fine dell’anno. In questo contesto di confusione assoluta, il governo irlandese guidato dal primo ministro Enda Kenny (foto a sinistra) pare sia l’unica istituzione ad avere le idee chiare e abbia deciso di continuare ad andare avanti per la sua strada, in attesa che qualcuno si decida a pronunciarsi chiaramente sul da farsi. "Il risultato odierno è un passo storico sulla strada per la ripresa economica" ha detto trionfante al Parlamento di Dublino Kenny qualche giorno fa "Questa manovra assicura la futura sostenibilità finanziaria dello stato".


Ma cosa ha fatto di così rivoluzionario ed epocale Kenny? Si tratta di un’ennesima bufala o fregatura per i cittadini, oppure questa decisione aiuterà concretamente la ripresa di uno stato a pezzi? Andiamo con ordine perché la posizione attuale dell’Irlanda è molto delicata. Malgrado tutti i plausi pervenuti da ogni parte, da Bruxelles e Berlino in particolare, per il rigore teutonico con cui l’Irlanda ha seguito il suo programma di austerità, fatto principalmente di licenziamenti nel settore pubblico e tasse, la situazione del paese è ancora drammatica, con l’economia che ristagna e la disoccupazione che si attesta intorno al 14%. Senza considerare tutti i massicci movimenti migratori dei giovani ragazzi irlandesi verso l’Australia, soprattutto. Una catastrofe sociale che come i meglio informati sanno non è dovuta affatto all’eccesso di debito pubblico, agli sprechi o alla corruzione della classe politica, ma alle sciagurate gestioni fallimentari di un ristretto manipolo di banchieri privati, appoggiati e spalleggiati ovviamente dai politici locali, che nel giro di pochi anni sono riusciti a sommergere di debiti l’intero paese. Chi ancora ha dei dubbi su come si sia sviluppata e quale sia la vera origine della crisi finanziaria che attanaglia oggi l’eurozona, dovrebbe studiare meglio il caso dell’Irlanda che è sicuramente il più emblematico di tutti. E con qualche piccola variante, dovuta alla minore o maggiore compartecipazione del settore pubblico, applicarlo poi agli altri paesi PIIGS. Italia compresa. 



Ma vediamo innanzitutto a grandi linee quali sono gli elementi e gli eventi principali che caratterizzano il caso irlandese. Prima dello scoppio della bolla speculativa dei titoli subprime americani del 2008, l’Irlanda era a detta di tutti il paese più “virtuoso” d’Europa per quanto riguarda i conti pubblici: aveva raggiunto il pareggio di bilancio fra entrate e uscite e il suo debito pubblico era sceso addirittura sotto il 40% del PIL. Il regime di defiscalizzazione degli investimenti, con una tassazione media del 12% fra le più basse del mondo, aveva convinto molte multinazionali (Google è soltanto la più famosa, ma ci sono anche IBM, Apple, Xerox, Intel) a prendere sede in Irlanda, per godere dei vantaggi di arbitraggio concessi dalla globalizzazione. I nuovi capitali che arrivavano a fiumi in Irlanda, oltre a dare la parvenza di un paese sviluppato con bassa disoccupazione, avevano ingrossato anche i depositi presso le banche locali che prese dall’euforia si erano lanciate con entusiasmo nel campo degli investimenti speculativi in titoli derivati, soprattutto americani, e nell’attività creditizia interna nel settore immobiliare. Insomma fra l’acclamazione generale si stavano creando le premesse per la nascita di una piccola bolla bancaria all’interno della più grande bolla finanziaria che intanto si stava minacciosamente gonfiando a livello internazionale.


Attirate dagli alti rendimenti, le banche tedesche e francesi non avevano lesinato a sua volta ad investire in titoli delle banche irlandesi, mantenendo in piedi uno schema finanziario molto fragile, perché sostenuto appunto dai capitali e dagli investimenti esteri e non dai risparmi interni. E così mentre il debito pubblico scendeva rapidamente, il debito estero, contratto soprattutto dal settore bancario privato, continuava ad ingigantirsi senza che nessuno suonasse mai il campanello di allarme. Anzi, gli analisti finanziari più esperti si sperticavano in una serie interminabile di elogi per il modello di sviluppo applicato in Irlanda, presentandolo al mondo come un esempio da seguire per molte altre nazioni che stentavano a far ripartire l’economia. L’Irlanda era chiamata la “Tigre Celtica”, proprio per la sua intraprendenza nel campo finanziario, cosa che in effetti avrebbe dovuto preoccupare e insospettire qualcuno dei residenti visto la fine che avevano fatto le “Tigri Asiatiche” dopo lo scoppio della bolla speculativa del 1997. Ma gli analisti finanziari come si sa hanno la memoria corta, soprattutto quelli che lavorano all’interno di grandi gruppi bancari e finanziari e devono tenere alto il valore degli investimenti fatti dalle rispettive società di appartenenza. Importante in questi casi è non rimanere mai l’ultimo con il cerino in mano quando scoppia la bolla, ma fino a quando gli affari si gonfiano bisogna soffiare aria fritta e parole a vanvera con tutta l’energia e la credibilità possibile.


Il momento di smobilitare gli investimenti fatti in Irlanda arrivò appunto nel settembre 2008, quando a causa della crisi dei titoli subprime americani, le sei maggiori banche del paese, fra cui la Anglo Irish Bank e la INBS (Irish Nationwide Building Society), si trovarono strette in una doppia morsa di crisi di solvibilità e liquidità, dato che gran parte delle attività finanziarie e immobiliari si erano deprezzate drasticamente e chi era ancora in tempo aveva provveduto a prelevare i suoi depositi per riportarli all’estero. Per impedire che iniziasse una furibonda corsa agli sportelli, il governo irlandese si vide costretto ad apporre la garanzia statale sui depositi delle banche intervenendo pesantemente per evitare il collasso e fornire il salvataggio pubblico necessario. E qui finisce la storia della virtù pubblica dell’Irlanda, che da stato “virtuoso” cominciò ad essere additato dai soliti analisti come uno stato spendaccione, un maiale, alla stregua degli altri PIIGS dell’eurozona (pochi ebbero la decenza e il pudore di spiegare che il governo irlandese era intervenuto soprattutto per salvare gli investimenti delle banche tedesche e francesi, che in caso contrario avrebbero subito ingenti perdite). Ma per capire meglio le dimensioni del debito estero accumulato dall’Irlanda, guardiamo il grafico sotto diviso per categorie (investimenti diretti, investimenti di portafoglio, debiti bancari e finanziari, banca centrale): già nel 2010, il debito estero complessivo ammontava a €1,73 trilioni circa, ovvero 10 volte maggiore del PIL del paese di €173 miliardi. Una situazione molto preoccupante, che non si discostava affatto da ciò che stava accadendo intanto in Spagna, Portogallo e Grecia.





Ovviamente, e per fortuna, l’Irlanda ha anche un credito estero, dal cui saldo derivava una posizione netta sull’estero passiva superiore al 90% del PIL (quindi ben oltre il livello di guardia fissato dai più autorevoli economisti intorno al 50% del PIL). Nel 2010, il governo irlandese ormai alle corde, impossibilitato a finanziarsi sui "mercati" a rendimenti accettabili, si vide costretto a chiedere un piano di salvataggio internazionale da €67,5 miliardi all’Unione Europea, alla BCE e al FMI. In particolare i €30,6 miliardi concessi dalla BCE dovevano servire per il salvataggio diretto delle due banche più in crisi, la AIB e la INSB, che furono fuse in un’unica banca chiamata IBRC (Irish Bank Resolution Corporation). Gli investitori stranieri furono così tutelati senza alcuna perdita e ricevettero la garanzia del ritorno del 100% del loro investimento iniziale, mentre tutto il peso della cattiva gestione delle banche irlandesi ricadde sul governo e indirettamente sui cittadini, che furono penalizzati con un notevole aumento della pressione fiscale e un taglio netto della spessa pubblica, che comportò migliaia di licenziamenti nel settore statale. In finanza accade sempre questo strano fenomeno: chi investe grosse somme non perde mai, mentre chi scommette poco o non ha mai messo piede in una banca e non sa nemmeno cosa sia la borsa deve pagare per i primi. E così, gravati da questa pesante passività, i conti pubblici andarono in rovina, il surplus faticosamente raggiunto prima del 2008 passò a diventare un deficit pubblico, che dal disastroso -30,9% del 2011 è passato al -8,2% attuale (grafico sotto). Anche perché come capita spesso in questi casi oltre alle maggiori uscite per il salvataggio pubblico delle banche il governo dovette assistere ad un calo delle entrate tributarie dovuto al crollo del reddito nazionale.





Il programma di assistenza, Emergency Lending Assistance (ELA), negoziato dal governo con la Banca Centrale d’Irlanda, prevedeva in cambio della liquidità necessaria per far funzionare la nuova banca IBRC la firma e la consegna di vere e proprie cambiali (Promissory Note) pagabili dal governo in 20 anni. Il piano di rientro era così composto: €3,1 miliardi ogni anno per 12 anni (il 2% del PIL nazionale), €2,1 miliardi nel 2024, quindi €0,9 miliardi per 5 anni e infine €0,1 miliardi a saldo nel 2031, con un interesse complessivo associato all’operazione di €17 miliardi che il governo avrebbe dovuto corrispondere durante tutto il corso dei venti anni. Con le solite tasse e i tagli alla spesa pubblica. Di conseguenza il debito pubblico, sotto il peso di questo macigno, è sprofondato dalla sua iniziale quota “virtuosa” inferiore al 30% agli oltre 100% del PIL attuali (grafico sotto), facendo allarmare sia i politici che i cittadini sulla reale sostenibilità dell’intera manovra di salvataggio bancario. Anche perché a più riprese, la protesta dei cittadini si è fatta sentire rumorosamente, sia con manifestazioni contro le crescenti tasse che con proteste di piazza contro i banchieri truffatori e i governanti compiacenti.




Ma a questo punto comincia la parte più interessante del racconto. Già ad inizio gennaio del 2013, il premier Kenny intraprende i suoi primi viaggi della speranza verso Bruxelles e Francoforte per trovare nella Commissione Europea o nella BCE degli interlocutori validi per ritrattare l’intero programma di rientro. La situazione già precaria dell’economia irlandese che mostrava qualche timido cenno di ripresa non poteva essere appesantita con i previsti prelievi annuali e secondo Kenny era più che mai necessaria una ristrutturazione del debito per consentire un atterraggio più morbido e allungare il piano generale di rimborso. Tuttavia il classico balletto dello scaricabarile inscenato dagli inconcludenti tecnocrati europei unito all’avvicinarsi della data del 31 marzo in cui l’Irlanda avrebbe dovuto rimborsare la sua quota annuale, hanno convinto Kenny a prendere una decisione perentoria


Il governo irlandese scambierà le cambiali in scadenza possedute dalla Banca Centrale d’Irlanda con titoli del debito pubblico con tempi di maturazione media superiori a 34 anni, in cui le maggiori quote di rimborso sono previste per il 2038 e il 2053. Per la prima volta, uno stato non più sovrano dell’eurozona se ne è infischiato di attendere le decisioni degli sfaccendati e stralunati tecnocrati di Bruxelles e ha fatto una scelta a tutti gli effetti “sovrana”, che contrasta vistosamente con i trattati europei e in particolare con il famigerato articolo 123 che impedisce alle banche centrali dell’eurozona di finanziare direttamente i rispettivi governi. Il precedente prestito si è trasformato insomma in una forma più o meno camuffata di monetizzazione del deficit pubblico: soldi freschi della banca centrale in cambio di titoli di stato, anche se poi questi soldi non servono per alimentare la spesa del governo ma sono stati già convogliati nelle casse delle banche fallite. In ogni caso, questo legame diretto fra governo e banca centrale rappresenta un vero abominio e un affronto per la tecnocrazia europea, che proprio su questa inconsueta e ancora incomprensibile cesura aveva fondato le basi del suo primato oligarchico e antidemocratico

      
Interrogato sullo smacco irlandese dai giornalisti nell’ultima conferenza stampa di inizio marzo, il governatore della BCE Mario Draghi non senza qualche imbarazzo ha riferito di avere preso nota di ciò che sta accadendo in Irlanda, riservandosi di rivedere con calma l’intera faccenda insieme agli altri membri del Consiglio Direttivo della banca centrale di Francoforte. Ad ogni modo, Draghi ha fatto capire che la questione riguarda ormai i rapporti interni fra il governo irlandese e la Banca Centrale d’Irlanda, mentre le presunte irregolarità inerenti il rispetto dell’articolo 123 verranno analizzate con la dovuta scrupolosità entro la fine dell’anno. Nulla però Draghi ha detto riguardo la questione di fondo che soggiace all’intera vicenda e lo stesso Kenny ha spesso accennato in modo velato, con tutte le cautele del caso (non sia mai svegliare i cittadini e spiegargli apertamente quale sia il vero significato dei soldi oggi: i politici sono pur sempre i camerieri dei banchieri, o no?), in pubblico: ma se i soldi prestati dalla BCE al governo irlandese vengono creati dal nulla, perché i cittadini dovrebbero svenarsi e privarsi dei loro risparmi per rimborsare del denaro che una volta rientrato alla base verrebbe distrutto o bruciato? Che senso ha mettere in ginocchio un’intera nazione per dei semplici bit elettronici o delle voci contabili all’interno del bilancio di una banca centrale? Non sarebbe più giusto che la parte di debito dovuto alla BCE venisse in qualche abbonata o decurtata, lasciando intatta solo la quota prestata dal FMI?


Ovviamente di fronte a questi scottanti interrogativi i funzionari della banca centrale tedesca Bundesbank sono sobbalzati all'unisono e hanno fatto una corale levata di scudi, ricordando che il compito principale della banca centrale deve essere il controllo dell’inflazione e pur di mantenere bassa l’inflazione, la gente può essere tranquillamente dissanguata e lasciata morire. Ricordiamo che i tedeschi sono ormai gli unici al mondo, insieme ai loro servili lacchè europeisti disseminati in tutto il continente, a credere che l’aumento della massa monetaria crei automaticamente inflazione e soprattutto che una banca centrale possa davvero influenzare e modificare il livello della massa monetaria circolante. Due scemenze belle e buone che servono per coprire la verità profonda dell'intransigenza teutonica in tema di politica monetaria: per chi ancora non lo avesse capito, l’euro non è una moneta comune ma una veste un po’ più sofisticata del marco tedesco e i marchi, da che mondo è mondo, non si regalano a nessuno, ma bisogna guadagnarseli con il sangue. Fine della storia. O almeno così sembra, dato che nel caos attuale imperante nell’eurozona la decisione “sovrana dell’Irlanda potrebbe creare un precedente politico a cui potranno in futuro appellarsi gli altri governi degli stati più in difficoltà. In particolare pensiamo a Grecia e Portogallo, i cui governi invece stanno continuando a pagare a caro prezzo i loro durissimi piani di rientro con rivolte popolari, sofferenze e vessazioni non più tollerabili della cittadinanza. Ma anche l’Italia potrebbe essere presto coinvolta in questa faccenda e non a caso qualche tempo fa il direttore del collocamento dei titoli pubblici del MEF Maria Cannata aveva timidamente accennato alla possibilità di rifinanziare l’enorme debito pubblico italiano con titoli a più lunga scadenza, dai 30 fino ai 50 anni. Non è sicuramente una soluzione definitiva al problema del debito pubblico e della perdita della sovranità monetaria, ma indubbiamente un’operazione del genere potrebbe alleviare non poco la pesantezza degli impegni immediati di consolidamento del debito e partecipazione ai fondi di salvataggio presi in sede europea dall’Italia (vedi Fiscal Compact e Mes).



Se i tecnocrati europei sono degli inetti, perché i politici e i funzionari nazionali non dovrebbero adoperarsi da soli, in piena autonomia, per modificare le norme più criminali e controverse dei trattati europei? In questo ingarbugliato castello di carte e burocrazia costruito dal comitato d’affari di Bruxelles, esiste ancora per un governo democratico nazionale lo spazio di manovra necessario per prendere decisionisovrane”? La strategia del silenzio assenso potrebbe essere il metodo migliore per riformare rapidamente in senso democratico l’impostazione monolitica e totalitaria dell’eurozona? L'anarchia istituzionale, in cui ognuno decide per sé e cerca di salvare il salvabile, sarà la prossima evoluzione del mostro giuridico europeo? Invece di stare appresso alle lusinghe del fallito Bersani e alle congiuntiviti di Berlusconi, i neo-deputati del Movimento 5 Stelle dovrebbero pronunciarsi e seguire attentamente ciò che sta accadendo oggi in Europa se vogliono stare al passo con i tempi e risultare davvero decisivi per il nostro paese e per il futuro di tutti noi. Perché ormai le decisioni che contano veramente per i cittadini si prendono o non si prendono a Bruxelles, a Francoforte, a Berlino. Mentre a Roma al massimo si elegge un papa e poco altro. E anche qui il baricentro pare essersi spostato verso Buenos Aires. E poco importa se il nuovo papa argentino sia ostile al governo progressista sudamericano e un convinto conservatore, perchè adesso i media italiani saranno costretti loro malgrado a parlare di Argentina. E chissà se un giorno la presidentessa Kirchner verrà in visita in Italia a dare lezioni di democrazia a noi inconsapevoli vittime di una dittatura.        



79 commenti:

  1. Non mi è chiaro un passaggio "genetico": come fa ab origine la banca centrale d'Irlanda a dare liquidità (al posto dei "mercati") in cambio delle originarie "cambiali-notes"? E come poterono, anche a scadenze ventennali, non essere avallate dalla BCE e comunque non essere violative dell'art.123 (essendo tecnicamente debito pubblico, appunto, dall'origine, seppure "mirato", e quindi sottoscritto all'emissione dalla BC)?
    Se ho capito, il busisillis ora sta nell'allungamento del termine di rimborso: ma il meccanismo era "già" un finanziamento della BC al governo (con quali euro poi?).
    Il sovranismo "nuovo" potrebbe sussistere se l'allungamento delle scadenze sia derivato dalla unilaterale decisione del governo senza autorizzazione della BCE, in quanto ORIGINARIA FINANZIATRICE DELL'OPERAZIONE (sì, ma giustificato come, rispetto all'art.123?)

    A parte questo, grande! E' un piacere leggerti :-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. >come fa ab origine la banca centrale d'Irlanda a dare liquidità (al posto dei "mercati") >in cambio delle originarie "cambiali-notes"?

      Lo stampa. Come credi che nasca il denaro "ab origine"? Sugli alberi?

      Elimina
    2. Se leggi avessi letto il seguente commento non avresti fatto la domanda retorica. Il punto è chi PUO' stampare in UEM. Solo la BCE e le BC del SEBC se autorizzate e nella misura esatta in cui lo sono. In questo caso prima la BC-IRL ha agito come parte-mandataria del sistema SEBC (ove solo BCE ha potere di emissione), poi ha agito come se avesse lei stampato l'originaria provvista, in quanto ne ha disposto negozialmente da sola e per di più al di fuori delle regole BCE (che impediscono erogazioni dirette agli Stati, ciò che è stato fatto nella seconda parte dell'operazione)

      Elimina
  2. Il piacere ovviamente è reciproco...l'iniziale piano di salvataggio fu reso necessario perchè il governo irlandese non era più in grado di finanziarsi sui "mercati" a rendimenti accettabili e quindi è dovuta intervenire la trojka fornendo liquidità al governo irlandese in cambio appunto delle cambiali...il fatto che oggi il governo irlandese possa rinegoziare unilateralmente le condizioni e le scadenze del prestito (almeno per la parte riguardante la BCE e in particolare la Banca Centrale d'Irlanda) è sicuramente un precedente che non si era mai verificato prima...
    I titoli di stato hanno tempi di maturazione del tutto diversi dalle cambiali annuali e per questo si può parlare di una prima rudimentale forma di monetizzazione diretta da parte di una banca centrale nei confronti del suo governo...cosa che per esempio potrebbe fare anche l'Italia per la quota di titoli di stato posseduti dalla BCE e dalla Banca d'Italia, convertendoli con titoli a scadenza più lunga come già auspicato dalla stessa Cannata...si tratta di primi timidi tentativi di modifica della rigida impostazione attuale nei rapporti fra governo e banca centrale e per questo secondo me andrebbero seguiti con molto interesse...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Beh, se la trojka ha utilizzato la Banca d'Irlanda, era una deliberazione SEBC. Dunque in origine era una forma di (volenti o nolenti) rinegoziazione del debito (cioè indirettamente gravante su quello pubblico in misura equivalente..ma per le banche questo ed altro: si chiama banking-welfare e non è "brutto").
      Ora si trasforma ora in uno "strappo" da parte di una BC appartenente al SEBC che riconquista non solo una veste negoziale autonoma (nazionale), ma addirittura "pro-alium", cioè dispone di una originaria provvista (da restituire), emessa dalla BCE!
      Di questo passo, si avrebbe l'anarchia monetaria, simile a quando rimasero isolate le varie province dell'Impero (es: Britannia) ma continuavano a emettere monete che raffiguravano imperatores locali o addirittura quello di Roma pro-tempore, senza essere assoggettati alla sua sovranità. NOn credo che si arriverà a tanto senza la rottura tedesca: anzi, la sola idea che aspettino la fine dell'annoper "attaccare" (il destino dell'operazione in SEBC) è segnato, ci dice molto sui tempi (post elettorali tedeschi) della residua vita dell'euro :-)

      Elimina
    2. Oh comunque questa storia è talmente "ganza" che l'ho rilanciata ad hoc, inglobandola nell'ipotesi frattalica :-)
      http://orizzonte48.blogspot.it/2013/03/ipotesi-di-8-settembre.html

      Elimina
  3. Ottimo, chiaro ed efficace.
    "Eppur si muove"
    Ciao

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Carissimo Filippo, come al solito noi italiani dobbiamo aspettare sempre che si muovano prima gli altri per cambiare qualcosa in Europa...prima confidavamo in Hollande (una fregatura bella e buona) e ora dobbiamo vedere cosa riesce a concludere Kenny!!!
      Ma cosa vuoi, quando i nostri politici parlano solo di primarie o fanno sit-in in tribunale, che altro possiamo sperare??? Oltre ovviamente che spariscano tutti questi cialtroni dalla circolazione...

      Elimina
  4. Una cosa che non viene mai spiegata a sufficienza:

    Quale è il rapporto fra la crisi dei mutui sub-prime ed i debiti assunti dalle banche Irlandesi (e di tante altre, nel mondo) ?

    Le Grandi Investment Bank hanno creato questi mutui mostruosi, imbottiti di derivati incomprensibili: vere e proprie truffe; quantomeno, circonvenzione di incapaci. Facendo credito a chi certamente non sarebbe stato in grado di restituire il debito e alimentando, allo stesso tempo, la bolla immobiliare. La certezza è stata nascosta nella struttura della restituzione di capitale e interessi: dapprima rate bassissime (alla portata di poveri disgraziati che altrimenti non avrebbero mai e poi mai potuto comprare una casa). Poi, gradualmente, le rate iniziano a salire: certo come la morte. Ma, si raccontava ai gonzi: "tanto il prezzo della casa sale. Fra due anni la vendi, restituisci il debito, e ti avanzano pure i soldi". Per un po’ ha funzionato, come sempre lo schema Ponzi.

    Non c'è bisogno di aspettare il crollo del mercato immobiliare per capire che non può durare: basta che rallenti la velocità con cui salgono i prezzi delle case.. ed il castello di carte crolla. Inevitabilmente. Quando il problema è iniziato ad emergere (primi mancati rimborsi delle rate), uno si aspetta: cavolo, lo Stato interverrà a salvare questi poveri disgraziati e a mettere in galera i malfattori! Macché. Le case sono state espropriate. E fin lì, stupore.. ma siamo ormai abituati a tutto.

    La cosa sconcertante, inammissibile, inconcepibile, è che quei debiti certamente inesigibili sono stati impacchettati dentro altri titoli strutturati, all'interno dei quali sono state nascoste le perdite (sempre con derivati incomprensibili). Poi, questi nuovi titoli, sono stati VENDUTI al sistema bancario periferico. E nessuna autorità ha alzato un dito !

    Immagino che le banche Irlandesi abbiano avuto la loro parte (si dice che le banche tedesche ne abbiano un bel po' sul groppone. Sarebbe bello poter sapere, invece di dover solo sentir dire... rendiamo grazie al sistema informativo ufficiale).

    Non ci si crede: a vederli da fuori, questi titoli strutturati, sembrano normali, anche ad uno del mestiere. Se poi ci si aggiunge la "valutazione" delle Agenzie di Rating... è quasi impossibile difendersi da parte di un sistema che viene invitato dagli stessi regolamenti internazionali a fidarsi molto delle valutazioni delle agenzie di rating.

    Ci sono delle funzioni pubbliche che sono pagate - profumatamente - per evitare che accadano queste cose. Il guaio, è che viene tanto il sospetto che vengano pagate anche, e magari ancora più profumatamente (magari non in denaro, ma direttamente in potere) dal sistema delle grandi investment bank internazionali. E' difficile immaginare che siano altrimenti tanto ciechi, ingenui, incapaci. Visti i risultati, è lecito pensare - fino a prova contraria - che siano corrotti. La loro presunzione di innocenza risulterebbe oltremodo offensiva della loro intelligenza e capacità professionale.

    Il mondo della finanza anglosassone, ha avvelenato il sistema bancario occidentale. Le nostre economie. La nostra democrazia.

    Allo stesso tempo, ci ha convinti tutti, noi cittadini (attraverso i suoi amici prestati alla politica) a "cedere sovranità" agli organismi sopra nazionali. Controllati più facilmente dalle lobby.

    Così, è risultato assai più facile il passaggio delle perdite : dai libri delle investment bank a quelli delle banche ingenue (qualcuna complice) di tutto il mondo. Poi da questi libri a quelli degli Stati.

    Di li alle nostre tasche, il passaggio non va spiegato.. Semmai, sarà favorito da meccanismi come il MES. Pensati, a scanso di equivoci, per chi volesse ribellarsi: attento, Enda Kenny.

    Il nemico di classe, oggi, si chiama Investment Bank. E' nemico giurato dell'economia reale, nemico giurato dello Stato Sociale Democratico di Diritto.

    Va smascherato e demolito.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. @guido rossi, grazie non avevo mai capito in che cosa consistesse la bolla immobiliare derivata dai mutui sub prime. Potresti spiegare nel dettaglio come sono stati inseriti questi debiti inesigibili in titoli strutturati per essere venduti alle banche periferiche?

      Elimina
    2. Complimenti Guido, chiaro e puntuale come sempre.
      emanuele boccianti

      Elimina
    3. Ricostruzione ineccepibile Guido...la cartolarizzazione del credito e la costruzione di titoli derivati collegati (CDO, ABS, MBS etc) rappresenta sicuramente lo strumento finanziario più dannoso per l'economia reale che mai sia stata introdotto: e pensare che inizialmente la stampa di settore (ovvero la propaganda...) aveva entusiasticamente accolto la nascita di questi strumenti perchè consentivano una maggiore distribuzione del rischio e delle fonti di finanziamento!!! Che bello, dicevano, la tua casa può essere finanziata da un investitore di Singapore o da una pensionata dell'Alabama!!! In effetti, quello a cui abbiamo assistito è stata un vero e proprio passaggio del rischio dall'intermediatore diretto del credito (la banca) verso i "mercati" che ha incentivato la mancanza assoluta di responsabilità e di calcolo puntuale del rischio...
      Non è più un mistero che dal 2000 in poi (anche grazie al supporto delle banche centrali compiacenti) gli agenti di banca creavano il credito non tanto per ricavarne un ritorno diretto con gli interessi e i costi di commissione, ma per impacchettarlo subito dopo in titoli derivati tramite le Investment Bank associate a cui fai riferimento...il guadagno per la banca non era più il credito in se stesso, ma la vendita del titolo derivato che ne scaturiva...e siccome per acquistare questi titoli bisogna essere degli operatori autorizzati con una certa capacità finanziaria dimostrabile, è chiaro che questi titoli potevano girare solo fra grandi banche e società finanziarie mondiali (quelle irlandesi, tedesche, francesi e islandesi, per esempio, che per diversi motivi avevano grandi quantità di capitali da investire, ci sono rimaste fregate...)...
      Insomma, alla fine della fiera, le Investment Bank hanno consentito (e consentono tutt'oggi) di fare vere e proprie guerre finanziarie alle economie reali delle altre nazioni, quelle che per intenderci un tempo erano guerre commerciali o valutarie, facendo poi pagare tutti i costi e i danni di queste guerre ai soliti noti...cioè noi!!!

      Elimina
    4. Se può essere utile per una migliore comprensione del fenomeno tempo fa avevo pubblicato questo articolo proprio sulla cartolarizzazione:

      http://tempesta-perfetta.blogspot.it/2012/02/cartolarizzazione-derivati-e.html

      Elimina
  5. Il nemico reale della realtà, come richiamato dal commentatore Guido Grossi, non ritengo sia tanto un'astratta istituzione da un burocrate opportunista di turno guidata, quanto l'incapacità del singolo di trarne le congetture, le consapevolezze, le conseguenze.
    Siamo figli, purtroppo ed a mio avviso, della "credenza"... tout court.
    Ossia quella credenza per la quale se il ns guru presentava o supponeva una realtà allora quella era! Senza troppe domande, indagini o riflessioni.
    Poiché, sino ad un certo limite, la sostenibilità esistenziale si è mantenuta ed in pochi si sono posti delle domande.
    In pochi ancora continuano a porsele, nonostante la crisi esistenziale esasperata, esasperabile, economicamente instabile.
    Ciò probabilmente per la capacità del "legiferante" che ha puntato sull'ignoranza massiva e a tal scopo evidentemente ha raggiunto il suo risultato. Certo, non tenendo conto del fattore X (nel precedente articolo richiamato) ad un tempo sopito ma colpevolmente sottovalutato e che ora tenta di riemergere in quella generazione insonne ma incredibilmente attiva che trae la sua forza dalla riemersa (?!?) coscienza che, seppur ondivaga, rimane alla ricerca di un suo perché che la giustifichi.

    Un saluto,
    Elmoamf Massimo Paglia

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grandissimo Massimo, sono d'accordo al 1000% con ciò che dici, perchè per mantenere inalterata nel tempo questa stramba tipologia di società, la classe dominante aveva bisogno di una massa insonne e inconsapevole...questo imprevisto e imprevedibile risveglio della generazione X (e non solo...perchè conosco parecchi pensionati molto più svegli e informati di noi ex-giovani) non era stato messo in conto...ora bisogna capire dove cercheranno di indirizzare questi tumulti che provengono dal basso o come proveranno a sopirli, perchè oltre alle proteste qualunquiste e populiste che non portano a nulla, si stanno creando parecchie frange attive nella società che ormai hanno centrato appieno l'obiettivo e devono soltanto essere capaci di metterlo bene a fuoco e mantenere la costanza e la determinazione nella lotta: ci riusciranno i nostri eroi???

      Elimina
  6. interessantissimo articolo, da condividere subito con altre persone, perche' l'italia degli italiani e non certo di questi cialtroni mummificati politici possano rialzare la testa contro questa feccia europea piena di tecnocrati da strapazzo.....grazie.

    RispondiElimina
  7. Grillo propone di adottare l'Agenda 2010 dei tedeschi.Cosa ne pensate?
    In particolare quali sono secondo voi gli aspetti positivi e quelli negativi dei minijobs?
    In ultimo vorrei capire come mai Grillo nei 20 punti dice che bisogna tagliare le spese dello Stato mentre è abbastanza evidente che bisognerebbe al contrario liberarsi da certi vincoli di bilancio proprio per implementare una spesa pubblica efficiente e non corrotta finalizzata agli investimenti.
    Non basterebbe evitare di mettere nel deficit le spese per investimenti?
    Faccio notare che i Comuni italiani stanno chiedendo di derogare dal Patto di Stabilità che gli impedisce di effettuare 9,9 miliardi di pagamenti per i debiti verso i fornitori.

    RispondiElimina
  8. vorrei chiedere all'autore del blog come si spiega che molte italiani vadano a lavorare e a vivere negli Usa o in Spagna e rimangano entusiasti. non è per un motivo polemico ma vorrei sapere perché quelli che io conosco non solo si sono spostati a new york e a barcellona ma dicono che si vive benissimo e che la crisi non esiste.
    in particolare un mio amico che vive da 4 anni a new york mi ha raccontato che il debito pubblico, la disoccupazione, la povertà sono tutti miti e che in realtà negli usa si vive benissimo, non c'è delinquenza (a new york) e non ci sono né manifestazioni né altro. insomma: un eden.
    idem uno studente dell'erasmus che vive a barcellona. mi ha telefonato due giorni fa. "qui c'è ricchezza! altro che in Italia! qui la disoccupazione non c'è!!"

    come devo rispondergli a questi qui?
    soono convinto che se domani andassero a vinvere in zimbabwe direbbero lo stesso

    Francesco Saverli

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sono stato a Barcellona nell'estate del 2011 e in quella del 2012.
      Dire che la crisi non esista, mi sembra piuttosto azzardato: nel 2012, rispetto all'anno prima, molti meno turisti stranieri e molto più turismo locale, i negozi chiusi si vedevano anche lì......

      Un mio amico che frequenta molto la Spagna concorda nel dire che si, è vero che la crisi si senta molto di più a Madrid, ma dire che a Barcellona è come se non ci fosse è sicuramente esagerato.

      LARS

      Elimina
  9. Penso che a Grillo gli investimenti interessino poco, così come è interessato poco rendere trasparente il suo programma economico su modello tedesco: sembra che abbia in mente di distribuire meglio la povertà, peccato che povertà ed equità siano incompatibili tra loro! E poveri grillini, se le cose stanno veramente così sono come i soldati in trincea, poco più di carne da macello nel disastro economico e sociale che anche loro contribuiranno ad aumentare. Quando la gente capirà che il salvagente li sta portando a fondo come reagirà?

    RispondiElimina
  10. Solo una piccola nota: in italiano "trilione" è 10^18. Il termine appropriato è "bilione", che indica 10^12. Per evitare equivoci, meglio scrivere mille miliardi.

    RispondiElimina
  11. @Piero Valerio: mi puoi confermare che in sintesi è successo questo -
    la BCE aveva erogato fondi alla Banca Centrale Irlandese (BCI) e quest'ultima li ha girati al governo, che in cambio aveva dato alla BCI cambiali (promissory notes)
    Governo e BCI hanno concordato l'allungamento delle scadenza delle cambiali.
    La BCI ha notificato la cosa alla BCE che ha detto "ah va bè ne parliamo dopo..."

    RispondiElimina
  12. in parole povere si sta stampando euro?

    RispondiElimina
  13. A suo tempo, avevo scritto un articolo su una possibilità simile, sempre restando nell'ambito dell'Euro (ma nell'attesa di scapparsene via a gambe levate, specialmente prima che applichino in Italia l' ERF).
    Ve lo riporto.
    Ermes Uguccioni
    PS: Devo mettere il link, troppo lungo 5000 caratteri.

    Il caso MPS, da tragedia ad opportunità

    di Ermes Uguccioni
    http://www.lanuovaitalia.eu/wordpress/il-caso-mps-da-tragedia-a-opportunita/

    RispondiElimina
  14. Come detto sopra, il cavallo di troia MPS, sarebbe solo in attesa di uscire dall'euro, e riformando il sistema bancario con il ripristino del Glass Steagall Act (Valenti può aggiornarvi su cosa sia, e su come la sua cancellazione nel 1999, abbia disintegrato l'economia mondiale. Non sarebbe mai scoppiata alcuna bolla, senza la riunificazione di banche d'affari e banche comm.li).
    Ad ogni modo, la vera chance per noi, sarebbe applicare l’art. 50 del Trattato di Lisbona ed uscire dall’euro.
    Il referendum non serve, è solo consultivo, un sondaggio, visto che la Costituzione vieta referendum sui trattati int.li…
    Ci vogliono fuori dall’euro?
    Magari,carissimo, magari !!!
    Ma attenzione, occorre farlo nel migliore dei modi.
    Se esci, non devi fare come nel 92, quando uscimmo semplicemente dallo SME, ma Amato dovette intervenire svendendo a destra e a manca e tassando il tassabile (la svalutazione competitiva aiutò, le svendite invece ci deprimettero).
    Questa volta nazionalizziamo la Banca d’Italia, cancelliamo quel 16% (300 miliardi) di debito da essa detenuto con un clic (lo Stato non paga sé stesso), così passiamo in un secondo da 2000 a 1700 miliardi, dal 126% al 106% del PIL, in un secondo, sei volte il Fiscal Compact.
    Da quel momento, stampando la moneta a credito, invece di prenderla a prestito da una banca privata, non dobbiamo pagare interessi di sorta.
    Sono da 80 a 120 miliardi l’anno secondo lo spread ed i tassi relativi.
    Facciamo il minimo?
    Sono 80 miliardi l’anno, più altrettanti di riduzioni della spesa della macchina statale, visto che tutti lo dicono possibile.
    Stampi il necessario a fare gli investimenti tutti in Italia, creando il lavoro, senza creare l’inflazione. Si parla di circa 600 miliardi in 5 anni.
    A questo punto, hai la seguente situazione.
    PIL nel 2018: 1550 + 600= 2050 (non tengo nemmeno conto dell’indotto privato)
    Debito nel 2018: 2000 – 300 subito= 1700 – (160*5)= 900 miliardi.
    Rapporto debito/PIL = 900/2050= 0,43%
    Il tutto, saldando il debito estero, senza considerare l’aumento ulteriore del PIL dovuto ai consumi e produzione privati, e le maggiori entrate, anche con minore tassazione, dovute agli investimenti fatti.
    Cordialità.
    dr. Ermes Uguccioni
    Movimento Politico Indipendente “La Nuova Italia” (alleato con “Io Amo l’Italia”)
    Candidato per l’Emilia Romagna con Io Amo l’Italia. (Sì, c’erano Movimenti che volevano questo, ma sa com’è, farlo sapere poteva essere dannoso per la salute degli elettori, meglio farci parlare alla luna 5 minuti alle 2 di notte)
    PS: In applicazione della Lex Monetae, approvata in tutto il mondo, la conversione è fatta con cambio 1 a 1, a prezzi bloccati.
    I pagamenti, sono fatti in Lire, mentre i depositi, li lasci in euro, che è valuta straniera.
    Ne conseguono due cose.
    Se svaluti ad esempio del 25% i tuoi 1000 € in banca, immediatamente diventano 1250 Lire.
    Quando poi vai a pagare o prelevare, di fatto stai vendendo euro in cambio di lire.
    Questo riallinea velocemente, di solito un anno, le due valute.
    Nel frattempo, se devo pagare un miliardo di titoli, io Stato per la Lex Monetae pago un miliardo di titoli in lire e non in euro (il 98% di tutti i contratti, sono di diritto italiano).
    Ne consegue che, in Italia, non cambia nulla, ma chi invece ha i pacchetti del debito estero, circa il 25%-30% del totale, riceve 1 miliardo di lire, che in Europa valgono 750 milioni di euro, a meno che aspettino il riallineamento e la rivalutazione per cambiarli.

    RispondiElimina
  15. Scusate, ma qual è la fonte di questa dichiarazione:

    "ma se i soldi prestati dalla BCE al governo irlandese vengono creati dal nulla, perché i cittadini dovrebbero svenarsi e privarsi dei loro risparmi per rimborsare del denaro che una volta rientrato alla base verrebbe distrutto o bruciato? Che senso ha mettere in ginocchio un’intera nazione per dei semplici bit elettronici o delle voci contabili all’interno del bilancio di una banca centrale? Non sarebbe più giusto che la parte di debito dovuto alla BCE venisse in qualche abbonata o decurtata, lasciando intatta solo la quota prestata dal FMI?"

    Grazie

    RispondiElimina
  16. Non credevo più al prestito di denaro poiché tutte le banche respingevano la mia cartella; infatti ero schedato dalla mia banca. Ma un giorno un'amica mi ha consigliato un prestatore particolare di cui mi ha dato l'e-mail. muscolinogiovanni61@gmail.com. Ho tentato il colpo con lui inviandogli un e-mail quindi quello è andato. Ho ottenuto un prestito di 80.000€, la mia vita asso cambiato ecco è e-mail: muscolinogiovanni61@gmail.com

    RispondiElimina
  17. Il prestito tra particolare è una grande necessità di fornire assistenza a un numero di persone in condizioni inadeguate. Dobbiamo approfittare di questo per rispondere ad alcune delle nostre difficoltà; Che si tratti di un acquisto immobiliare, per una vettura, per comprare moto, per creare una società, o qualsiasi altra necessità personali. Che si tratti di affari personali, più preoccupazioni per voi. Vi offriamo prestiti personali dal 2000 a 2,5 milioni di € con un tasso cedolare del 2%, indipendentemente dalla quantità. Il nostro obiettivo è quello di aiutare tutte le persone in difficoltà. Quindi, se siete nel bisogno può essere, è sufficiente inviare la richiesta Basta scrivere al seguente indirizzo. E-mail: financerapide10@gmail.com

    RispondiElimina
  18. Ciao, io sono un individuo che offre prestiti a internazionale l. Dotato di un capitale che verrà utilizzato per erogare prestiti tra privati a breve e lungo termine da 2000€ a €500,000 a tutte le persone a grave essendo nei bisogni reali, il tasso di interesse del 2% l'anno. I fornisce prestiti finanziari, mutuo per la casa, prestito di investimento, Prestito auto, prestito personale. Sono disponibile per soddisfare i miei clienti in una durata massima 3 giorni dal ricevimento del modulo di domanda. Passo serio persona ad astenersi Più informazioni email: finanziamentolegali@outlook.it

    RispondiElimina
  19. Ciao, io sono un individuo che offre prestiti a internazionale l. Dotato di un capitale che verrà utilizzato per erogare prestiti tra privati a breve e lungo termine da 2000€ a €500,000 a tutte le persone a grave essendo nei bisogni reali, il tasso di interesse del 2% l'anno. I fornisce prestiti finanziari, mutuo per la casa, prestito di investimento, Prestito auto, prestito personale. Sono disponibile per soddisfare i miei clienti in una durata massima 3 giorni dal ricevimento del modulo di domanda. Passo serio persona ad astenersi Più informazioni email: finanziamentolegali@outlook.it

    RispondiElimina
  20. Grazie Ciao compresa Italia e nel mondo del modo che ho fatto un prestito di € 2.000 a 10.000.000 €, ho anche preparato degli investimenti loro, internazionali e dei prestiti, in particolare, di qualsiasi tipo. I prestiti a breve termine, termine medio e lungo. Conosco le vostre pratiche ed i miei trasferimenti sono forniti da una banca per rassicurare le transazioni ad ogni persona incapace di rimborsare, con tassi d'interesse del 3%. Se siete interessati inviate per tutte le vostre necessità nelle vostre tariffe proposte ed anticipi saranno il vostro aiuto. Infine, per ulteriori informazioni volete contattarlo per posta elettronica: Pensi di ottenere un prestito? Sei seriamente bisogno di un prestito urgente per iniziare la propria attività? Sei in debito? Questa è la vostra occasione per realizzare il vostro desiderio, dare prestiti personali, prestiti commerciali e prestiti commerciali e tutti i tipi di prestito con interesse al 2% per ulteriori informazioni contattateci via e-mail: serviziprestitiveloce@outlook.it

    RispondiElimina
  21. Ho messo a vostra disposizione un prestito da 2000 € - 5.000. 000 € a condizioni molto semplice. Ho anche fare investimenti e prestiti tra i singoli di tutti i tipi. Offro crediti a breve, medi e lunghi termine in collaborazione con il mio avvocato. e i nostri trasferimenti sono forniti da una banca per la sicurezza della transazione. E-mail: Avete bisogno di prestito di denaro serio e onesto. Sto un creditore privato, offro il mio aiuto a chi è nel bisogno denaro per impostare questi problema personale. In contatto con me a causa della mia necessità privato E-mail: prestito.veloce@mail.ru

    RispondiElimina
  22. Ciao, sei un individuo, un imprenditore ed hai bisogno di un credito per la realizzazione dei vostri progetti o per consolidare i debiti. È il sogno
    di una casa tutta vostra, ma lei ha rifiutato una assistenza mutuo a causa di credito insufficiente? La vostra azienda è migliorata nell'ultimo
    anno. Hai bisogno di soldi per crescere il vostro business. Hai avuto ritardi di pagamento spiegabile, un debito, divorzio o perdita del lavoro o
    di altri. Si potrebbe avere una seconda possibilità al credito particolare. Noi vi diamo credito a breve agitata a un tasso accettabile e secondo i
    vostri mezzi di finanziamento del rimborso sono 5000-22.500.000 per ulteriori informazioni contattateci se avete bisogno l'e-mail.: prestitoveloce2015@libero.it

    RispondiElimina
  23. Ciao a tutti,
    Hai bisogno di un prestito? Si sono rifiutati dalle banche e
    si vuole ottenere un prestito per soddisfare le vostre tutte le esigenze
    Mi serve benzina normale. Qualunque sia la vostra situazione finanziaria. Mi concedo il mio
    prestazione di servizi (mutui ipotecari, prestiti commerciali,
    internazionale, prestiti personali, mutui, finanziamenti e
    Crediti formativi). Contattatemi se solo se il bisogno è
    sentire e godere la mia prestazione di servizi finanziari.
    Email: prestitosubito2015@libero.it

    RispondiElimina
  24. Io sono un individuo che offre un prestito di € 1500 era € 950.000 per un 5 poucentage 4% al nostro interrêt ed è fatto in
    termini molto semplici; vogliamo che la gente competente, uomo serio al quale possiamo mettere la nostra fiducia. abbiamo anche
    investimenti e prestiti tra particolari tipi. Offriamo prestiti a breve termine e lungo termine. Noi non conosciamo il vostro
    usi e nostri trasferimenti sono gestiti da una banca per la sicurezza della transazione.email: prestitoveloce2015@libero.it

    RispondiElimina
  25. Finanziamento di prestito di denaro tra Privato
    E-mail: sylviane.harry@hotmail.com
    offrono prestiti tra particolare tasso del 2%.
    Sei stanco di cercare prestiti e mutui, sei stato abbassato
    costantemente dal vostro banche e altri istituti finanziari,
    Offriamo qualsiasi forma di prestito a persone fisiche e giuridiche
    a basso tasso di interesse del 2% .Se siete interessati a prendere
    un prestito , non esitate a contattarci oggi, promettiamo di
    offrire i migliori servizi ever.Just ci danno una prova, perché una
    prova vi convincerà. Quali sono le vostre esigenze finanziarie?
    Contattaci via e-mail: E-mail: sylviane.harry@hotmail.com

    RispondiElimina
  26. Buongiorno sig. e Sig.ra
    Avete bisogno di un finanziamento per la vostra casa, per i vostri affari, per acquisto d'automobile, per l'acquisto di moto, per la creazione della vostra impresa, per le vostre necessità personali più di preoccupazioni accordo crediti personali che vanno da 5000 a 1.500.000 € con una durata di rimborso (1 ha 30) di anni l'interesse è pari al 3% l'anno. Se siete interessati, contattate: Posta elettronica: patrick.dessoubris2013@gmail.com sito web: credit-pret-inver.jimdo.com
    PS: Un credito li impegna e deve essere rimborsati. Verificate le vostre capacità di rimborso prima di impegnarsi

    RispondiElimina
  27. Buongiorno sig. e Sig.ra
    Avete bisogno di un finanziamento per la vostra casa, per i vostri affari, per acquisto d'automobile, per l'acquisto di moto, per la creazione della vostra impresa, per le vostre necessità personali più di preoccupazioni accordo crediti personali che vanno da 5000 a 1.500.000 € con una durata di rimborso (1 ha 30) di anni l'interesse è pari al 3% l'anno. Se siete interessati, contattate: Posta elettronica: patrick.dessoubris2013@gmail.com sito web: credit-pret-inver.jimdo.com
    PS: Un credito li impegna e deve essere rimborsati. Verificate le vostre capacità di rimborso prima di impegnarsi

    RispondiElimina
  28. Buongiorno sig. e Sig.ra
    Avete bisogno di un finanziamento per la vostra casa, per i vostri affari, per acquisto d'automobile, per l'acquisto di moto, per la creazione della vostra impresa, per le vostre necessità personali più di preoccupazioni accordo crediti personali che vanno da 5000 a 1.500.000 € con una durata di rimborso (1 ha 30) di anni l'interesse è pari al 3% l'anno. Se siete interessati, contattate: Posta elettronica: patrick.dessoubris2013@gmail.com sito web: credit-pret-inver.jimdo.com
    PS: Un credito li impegna e deve essere rimborsati. Verificate le vostre capacità di rimborso prima di impegnarsi

    RispondiElimina
  29. Buongiorno sig. e Sig.ra
    Avete bisogno di un finanziamento per la vostra casa, per i vostri affari, per acquisto d'automobile, per l'acquisto di moto, per la creazione della vostra impresa, per le vostre necessità personali più di preoccupazioni accordo crediti personali che vanno da 5000 a 1.500.000 € con una durata di rimborso (1 ha 30) di anni l'interesse è pari al 3% l'anno. Se siete interessati, contattate: Posta elettronica: patrick.dessoubris2013@gmail.com sito web: credit-pret-inver.jimdo.com
    PS: Un credito li impegna e deve essere rimborsati. Verificate le vostre capacità di rimborso prima di impegnarsi

    RispondiElimina
  30. Questa prova è vero prestito. Sono una donna con 2 figli. Dalla morte del mio marito, mi sono trovato in difficoltà. E sono stato respinto da banche. Ho letto una prova di prestito che ha parlato di un uomo onesto e serio che il mio aiutare per un prestito di 55.000€. Allora ho deciso di annunciare quest'opportunità a voi che non avete il favore delle banche ecco sono e-mail: muscolinogiovanni61@gmail.com

    RispondiElimina
  31. offerta di prestito
    Sei alla ricerca di finanziamenti, per riprendere le vostre attività, sia per un progetto, o per comprare un appartamento, ma, purtroppo, la banca ti chiede le condizioni in cui si è in grado di riempire. Una donna di caso italiano disponibile a concedere prestiti a chiunque in grado di far fronte ai propri impegni. Egli aiutare ottenere il mio prestito di 15.000 € per la mia attività e mi sento sollevato grazie a questa donna, in caso contrario il tasso di interesse è del 2% annuo. Si prega di contattare lei che hai bisogno di un prestito
    E-mail: varonealessandra01@gmail.com

    RispondiElimina

  32. Occasione che va di 4.000€ a 5.000.000€ alle persone molto seri, mail:estrada1990molares@gmail.com

    RispondiElimina
  33. Salve ho letto il suo messaggio, la ringrazio per l´interessamento, se mi specifica importo richiesto e rata mensile desiderata o durata le faro avere un parametraggio del suo credito ovvero il piano di ammortamento, deve sapere che abbiamo sede a (NAPOLI). Si procedera quindi a distanza con intermediari le nostre rispettive banche. Noi le diamo la garanzia della massima trasparenza, anche per il bonifico che partira da una banca italiana, ma poi tutte le operazioni, a differenza soltanto del contratto. Le dico gia che si trova nelle condizioni e se riempie i requisiti necessari per una richiesta le daremo un seguito. La ringrazio.email: estrada1990molares@gmail.com Esposito Vincenzo

    RispondiElimina
  34. Avete bisogno di un prestito a tasso molto basso del 2%?
    diamo fuori mutuo per la casa, attività di prestito qualsiasi tipo di prestito interessati, contattateci via e-mail: arnoidweman@gmail.com per ulteriori informazioni

    RispondiElimina


  35. Buongiorno posta elettronica: pretprot20@gmail.com
    offro prestiti che vanno dal 2000€ a 15.000.000€ a chiunque può rimborsare con interessi ovunque nel mondo, per un rimborso di 1 a 30 anni. Per ogni persona interessata volete dirmi l'importo di cui avete necessità e quella durata di rimborso. posta elettronica: pretprot20@gmail.com

    RispondiElimina


  36. Buongiorno posta elettronica: pretprot20@gmail.com
    offro prestiti che vanno dal 2000€ a 15.000.000€ a chiunque può rimborsare con interessi ovunque nel mondo, per un rimborso di 1 a 30 anni. Per ogni persona interessata volete dirmi l'importo di cui avete necessità e quella durata di rimborso. posta elettronica: pretprot20@gmail.com

    RispondiElimina


  37. Buongiorno posta elettronica: pretprot20@gmail.com
    offro prestiti che vanno dal 2000€ a 15.000.000€ a chiunque può rimborsare con interessi ovunque nel mondo, per un rimborso di 1 a 30 anni. Per ogni persona interessata volete dirmi l'importo di cui avete necessità e quella durata di rimborso. posta elettronica: pretprot20@gmail.com

    RispondiElimina


  38. Buongiorno posta elettronica: pretprot20@gmail.com
    offro prestiti che vanno dal 2000€ a 15.000.000€ a chiunque può rimborsare con interessi ovunque nel mondo, per un rimborso di 1 a 30 anni. Per ogni persona interessata volete dirmi l'importo di cui avete necessità e quella durata di rimborso. posta elettronica: pretprot20@gmail.com

    RispondiElimina


  39. Buongiorno posta elettronica: pretprot20@gmail.com
    offro prestiti che vanno dal 2000€ a 15.000.000€ a chiunque può rimborsare con interessi ovunque nel mondo, per un rimborso di 1 a 30 anni. Per ogni persona interessata volete dirmi l'importo di cui avete necessità e quella durata di rimborso. posta elettronica: pretprot20@gmail.com

    RispondiElimina


  40. Buongiorno posta elettronica: pretprot20@gmail.com
    offro prestiti che vanno dal 2000€ a 15.000.000€ a chiunque può rimborsare con interessi ovunque nel mondo, per un rimborso di 1 a 30 anni. Per ogni persona interessata volete dirmi l'importo di cui avete necessità e quella durata di rimborso. posta elettronica: pretprot20@gmail.com

    RispondiElimina
  41. Rimani connesso non-stop abbelliscono i nostri pacchetti offrono prestiti tra
    individui a disposizione giorno e notte ha un tasso di interesse del 2%
    Da 191 euro e-mail solo. Contatto: pacalfoubert@gmail.com

    RispondiElimina
  42. Rimani connesso non-stop abbelliscono i nostri pacchetti offrono prestiti tra
    individui a disposizione giorno e notte ha un tasso di interesse del 2%
    Da 191 euro e-mail solo. Contatto: pacalfoubert@gmail.com

    RispondiElimina
  43. Avete bisogno di un prestito urgente da un creditore privato affidabile che vi concederà il denaro senza stress? Se sì, allora siete nella giusta direzione. Ottenere i vostri soldi entro 5 ore. Io sono EHIS MACAULEY, un uomo d'affari e anche un finanziatore privato. Vorrei stabilire una succursale della mia attività nel vostro paese, se è possibile connettersi a me con un importante uomo d'affari lì. Io dare fuori di prestito a tasso di interesse del 3%. scrivere a me attraverso questo email ehism94@gmail.com

    RispondiElimina
  44. Good Day Dear Loan Seeker,

    Do you need an urgent financial credit ***? * Very fast and direct transfer to your bank account * Repayment starts eight months after you get the money bank account * Low interest rate of 1% * Long-term repayment (1-30 years) Height * Flexible ***then monthly payment *. How long will it be financed? After submitting the application *** You can expect a preliminary answer less than 24 hours funding in 72-96 hours after receiving the information they need yours.

    If you are interested contact us via: bdsfn.com@gmail.com and fill out the below loan application form.

    Loan application form:
    Full Name:....................
    Country:.....................
    State:..............
    City:..............
    Sex:.........................
    Phone Number:...........
    Loan Amount :...........
    Monthly income:..........
    Occupation:................... ....
    Loan Period:....................... ................
    Purpose of Loan:......................... ...........
    E-mail address:...................... ................
    Have You Applied Before?....................

    We awaits your urgent application form to be filled ok. Email Us: (bdsfn.com@gmail.com)

    With Best Regards.
    Mrs. Pranchment Dura
    Emaill Address:bdsfn.com@gmail.com
    Good Day Dear Loan Seeker,

    Do you need an urgent financial credit ***? * Very fast and direct transfer to your bank account * Repayment starts eight months after you get the money bank account * Low interest rate of 1% * Long-term repayment (1-30 years) Height * Flexible ***then monthly payment *. How long will it be financed? After submitting the application *** You can expect a preliminary answer less than 24 hours funding in 72-96 hours after receiving the information they need yours.

    If you are interested contact us via: bdsfn.com@gmail.com and fill out the below loan application form.

    Loan application form:
    Full Name:....................
    Country:.....................
    State:..............
    City:..............
    Sex:.........................
    Phone Number:...........
    Loan Amount :...........
    Monthly income:..........
    Occupation:................... ....
    Loan Period:....................... ................
    Purpose of Loan:......................... ...........
    E-mail address:...................... ................
    Have You Applied Before?....................

    We awaits your urgent application form to be filled ok. Email Us: (bdsfn.com@gmail.com)

    With Best Regards.
    Mrs. Pranchment Dura
    Emaill Address:bdsfn.com@gmail.com

    RispondiElimina

  45. Si perde il sonno durante la notte se non come ottenere un prestito.
    * Alla ricerca di un prestito per pagare il debito
    * Alla ricerca di un prestito per avviare la propria attività
    * Siete alla ricerca di prestiti per grandi progetti
    * Hai un sogno e ti rendi conto che non è possibile
    Sono un creditore privato in collaborazione
    abbastanza banche che sono in grado di fornire la vostra
    esigenze di cassa. Non perdere tempo, contattarmi via mail: christianedouel110@gmail.com

    RispondiElimina
  46. Ciao a tutti,

    Io sono un creditore privato, offro prestito al 2% si tratta di una società legittima con onore e la differenza siamo pronti ad aiutarvi in qualsiasi problema finanziario che siete offriamo tutti i tipi di prestito, quindi se siete interessati a questa offerta di prestito Vi preghiamo di contattarci sul nostro e-mail: (anggadiman1@gmail.com)

    Anche fornire i dettagli seguire in modo che si possa procedere con il prestito immediatamente.

    Nome:
    Importo necessario:
    Durata:
    nazione:
    Scopo del prestito:
    Reddito mensile:
    Numero di telefono:

    Contattaci con i dati riportati in alto sul nostro e-mail: anggadiman1@gmail.com

    Saluti a tutti voi.

    RispondiElimina
  47. Siamo un fornitore di prestito di denaro tra particolare e investimento di 0,6 e 10% TEAG. Quindi, se avete bisogno di un finanziamento di denaro, si prega di contattare il signor Thilo VOLZ voi li hanno in 24 ore: thilo.volz1956@gmail.com

    E-mail: thilo.volz1956@gmail.com

    RispondiElimina
  48. Siamo un fornitore di prestito di denaro tra particolare e investimento di 0,6 e 10% TEAG. Quindi, se avete bisogno di un finanziamento di denaro, si prega di contattare il signor Thilo VOLZ voi li hanno in 24 ore: thilo.volz1956@gmail.com

    E-mail: thilo.volz1956@gmail.com

    RispondiElimina
  49. Domanda per un prestito rapido e conveniente per pagare le bollette e la ripresa del finanziamento il progetto del tasso di interesse più conveniente del 3% a contattarci oggi tramite: trustfunds804@outlook.com. Il prestito ha bisogno di un'offerta di prestito nostro minimo è di 1.000,00 scelta di prendere in prestito i soldi, io sono una registrazione certificata e istituti di credito Legit, potete contattarci oggi, se siete interessati a. Per ottenere questo prestito, di contattarmi per ulteriori informazioni sul processo di prestito come i termini e le condizioni dei prestiti e l'importo del prestito sarà trasferito a voi. Ho bisogno del vostro risposta urgente, se siete interessati

    RispondiElimina
  50. Sono Celine Rehwaldt un prestito privato finanziatore dalla Germania, Sei alla ricerca di un prestito d'affari, prestito personale, mutuo per la casa, prestito auto, prestiti agli studenti, prestito di consolidamento debiti, prestiti non garantiti, e il capitale di rischio? Se tu fossi rifiutato un prestito da una banca o istituto finanziario per uno o più motivi. Sei nel posto giusto per il vostro prestito Solutions, Diamo i prestiti a tutti gli individui all'interno della gamma di 1,000 minima per 100,000,000 massimo entro il periodo di 1 anno a 30 anni durata del rimborso, a qualsiasi parte del mondo. Si prega di contattarmi per ulteriori informazioni via e-mail: celine.rehwaldtfirm@gmail.com

    RispondiElimina
  51. Hello Everybody,
    My name is Ahmad Asnul Brunei, I contacted Mr Osman Loan Firm for a business loan amount of $250,000, Then i was told about the step of approving my requested loan amount, after taking the risk again because i was so much desperate of setting up a business to my greatest surprise, the loan amount was credited to my bank account within 24 banking hours without any stress of getting my loan. I was surprise because i was first fall a victim of scam! If you are interested of securing any loan amount & you are located in any country, I'll advise you can contact Mr Osman Loan Firm via email osmanloanserves@gmail.com

    LOAN APPLICATION INFORMATION FORM
    First name......
    Middle name.....
    2) Gender:.........
    3) Loan Amount Needed:.........
    4) Loan Duration:.........
    5) Country:.........
    6) Home Address:.........
    7) Mobile Number:.........
    8) Email address..........
    9) Monthly Income:.....................
    10) Occupation:...........................
    11)Which site did you here about us.....................
    Thanks and Best Regards.
    Derek Email osmanloanserves@gmail.com

    RispondiElimina
  52. Avete bisogno di un prestito comodo alla vostra soddisfazione? Offriamo a prezzi accessibili
    prestito al 3% di tasso di interesse disponibili per i mutuatari locali e internazionali.
    Siamo certificati, affidabile, affidabile, efficiente, veloce e dinamico
    e co - operare. diamo il prestito a lungo termine da due a 50 anni
    massimo. contattarci a: andrewlincoln010@gmail.com

    RispondiElimina
  53. Good Day Dear Loan Seeker,

    Have you been struggling to start a project or open a business? do you need an urgent finance to complete your education or build a house? do you need urgent finance for hospital treatment or travel abroad? kindly contact us today via our email for quick solutions to your problems, Contact us now: 1% * Long-term repayment (1-30
    If you are interested contact us via: bdsfn.com@gmail.com and fill out the below loan application form.

    Loan application form:
    Full Name:....................
    Country:.....................
    State:..............
    City:..............
    Sex:.........................
    Phone Number:...........
    Loan Amount :...........
    Have You Applied Before?....................
    With Best Regards.
    Mrs. Pranchment Dura
    Emaill Address: bdsfn.com@gmail.com

    RispondiElimina
  54. Buona giornata,
    Sei un business Uomo o Donna? Avete bisogno di un prestito urgente per risolvere le vostre esigenze finanziarie, Sei in ogni disordine finanziario o avete bisogno di fondi per iniziare la propria attività di quest'anno? o per pagare le bollette o avviare un buon affare quest'anno? Siamo affidabili, efficiente e dinamica, con il 100% garantito prestito anche diamo prestito in qualsiasi valuta (euro, sterline e dollari, ecc) il tasso di interesse applicabile a tutti i prestiti è (3%). Se siete interessati a prendere un prestito, non esitate a contattarci oggi, promettiamo di offrire i migliori servizi. richiedente interessate devono contattare per ulteriori procedure di acquisizione del finanziamento via e-mail: scottwoodfinanceloanhelp@gmail.com Or WHATSApp +2348119273623

    RispondiElimina
  55. Soddisfazione per le vostre esigenze di prestito

    Prestiti e personale finanziamento accessibile a tutti. Siamo un gruppo privato che concede prestiti e/o finanziamento favorissantes e accessibile a breve, medio e lungo termine. Il nostro capitale è tra € 4.000 a € 5 000 000 euro a un tasso di interesse
    2% per un periodo e negoziabile.

    Email:sarayool2017@gmail.com
    sarayool2017@gmail.com

    RispondiElimina

  56. Bisogno Di Prestito URGENTE

    Si perde il sonno durante la notte se non come ottenere un prestito.
    * Alla ricerca di un prestito per pagare il debito
    * Alla ricerca di un prestito per avviare la propria attività
    * Siete alla ricerca di prestiti per grandi progetti
    * Hai un sogno e ti rendi conto che non è possibile
    Sono un creditore privato in collaborazione
    abbastanza banche che sono in grado di fornire la vostra
    esigenze di cassa. Non perdere tempo, contattarmi via mail: giovannidieci1@hotmail.com

    RispondiElimina
  57. inventà per un occasione à vende a vostra ê di soldi per via di ruttura finanziariu falà è noi ti porghju voi $ 190,000.00 USD per u vostru meat. Mi chjamu Medico Abraham Verghese, eiu socu un Nephrology in India Hospital Dentisti. U nostru fruttu hè spicializata in meat Saggi / transplant è altri cure urganu, avemu fari puru cu accattari e sublingual di fegatu cù una vivant è ALESSANDRIA sana. Ci si trovanu in l 'India. Sè vo site interested in vendita u vostru ê piacè ùn esitò à cuntattateci Via: Email manipal.hospital.ng@gmail.com nota; avemu di pagari, mezzo pagamentu à tutti ALESSANDRIA davanti à u so arrivu è pagà u altra medità dopu à l 'chirurgia

    Email: manipal.hospital.ng@gmail.com

    RispondiElimina
  58. Assistenza finanziaria in 24 ore ( finance.europa12@gmail.com ) alle persone serie ed oneste
    facile Prestito per tutti




    Accessibile Prestito a tutti 24 ore .Avevate bisogno di prestiti tra privati per affrontare le difficoltà finanziarie infine per uscire dal vicolo cieco che causano le banche, con il rifiuto delle vostre cartelle di domanda di crediti, noi siamo un gruppo di esperti finanziari in grado di farvi un prestito all'importo di cui avete bisogno e con condizioni che vi faciliteranno la vita.
    Facciamo prestiti che vanno di 1 mese a 30 anni e noi prestiamo di 2000€ a 10.000.000€.
    Il nostro tasso d'interesse è pari al 2% l'anno, ecco i domini nei quali possiamo aiutarli:
    * Finanziere
    * Prestito immobiliare
    * Prestito all'investimento
    * Prestito automobile
    * Debito di consolidamento
    * Riacquisto di credito
    * Prestito personale
    * Siete schedati
    * divieti bancari e non avete il favore delle banche o meglio avete un progetto e necessità di **** prendete contatto con me ed io aiuterete.
    Email : finance.europa12@gmail.com

    RispondiElimina
  59. Offerta di credito per rilanciare le vostre attività, Prestito ai privati di 5.000 fino a 9.000.000€, : WhatsApp: 0033 644681581 ; Email: isabella.descaprio@outlook.it ; WhatsApp: 0033 644681581

    RispondiElimina
  60. Approfittate di un prestito molto attraente per finanziare i vostri progetti : WhatsApp: 0033 644681581 ; Email: isabella.descaprio@outlook.it

    RispondiElimina
  61. Ciao,

    Mi piace condividere il mio investimento per le persone con esigenze finanziarie, posso dare prestiti da 5000 a 50 milioni di euro e ancora di più per sapere che abbiamo particolarmente garantito nella fornitura di credito a voi. Ecco la tua occasione per ottenere un prestito dalla nostra società ad un tasso di interesse del 3% ogni anno per ogni prestito richiesto. Il termine di prestito è di 1 a 20 anni, a seconda dell'importo. I nostri prestiti sono garantiti e garantiti, con condizioni di credito finanziario molto affidabili e molto sicure. Contattateci oggi per ulteriori informazioni.

    E-mail: lendingclubfirm@gmail.com

    I migliori saluti,
    Società di finanziamento
    Grazie per aver letto questo annuncio.



    Happy Day (Offerta di prestito)

    RispondiElimina
  62. ALL'INIZIO DEL PRESTITO DI UNA COMMERCIO, HO UN NUOVO
    Ricevi $ 5,500 USD ogni giorno, per sei mesi!

    Vedere come funziona
    Sai che puoi hack in qualsiasi bancomat con una carta Atm hacked ??
    Fai la tua mente prima di applicare, affare dritto ...

    Ordina ora una carta Atm vuota e guadagna milioni entro una settimana !: contattaci
    Via e-mail: excelatmcardcashmachine@gmail.com

    Abbiamo programmato schede ATM che possono essere usate per hackare ATM
    Macchine, le carte ATM possono essere utilizzate per ritirarsi presso l'ATM o spazzare, a
    Negozi e POS. Vendiamo queste carte a tutti i nostri clienti e interessati
    Acquirenti in tutto il mondo, la carta ha un limite di ritiro giornaliero di $ 5.500 su ATM
    E fino a $ 50.000 limitazione di spesa nei negozi a seconda del tipo di carta
    Si ordina per :: e anche se avete bisogno di qualsiasi altro hack cyber
    Servizi, siamo qui per te in qualsiasi momento qualsiasi giorno.

    Ecco i nostri listini prezzi per gli ATM CARDS:

    Le carte che ritirano $ 5.500 al giorno costa $ 150 USD
    Le carte che ritirano $ 10.000 al giorno costa $ 255 USD
    Le carte che ritirano 35.000 dollari al giorno costa $ 550 USD
    Le carte che ritirano $ 50.000 al giorno costa $ 3670 USD
    Le carte che ritirano 100.000 dollari al giorno costa $ 5600 USD

    Comporre la tua mente prima di applicare, un accordo diretto !!!

    Il prezzo include le spese di spedizione e le spese, ordinare ora: contattaci via
    Indirizzo email: {excelatmcardcashmachine@gmail.com)

    RispondiElimina
  63. Buongiorno, siete un dirigente aziendale, un padre di famiglia, una madre di famiglia o meglio una persona che ha bisogno di un aiuto finanziario rapido e affidabile, dal momento che le banche e gli istituti di credito non vi concedono finanziamenti per altre questioni. Se siete seri non esitare a contattarci insieme troveremo la soluzione migliore per voi: manuel.du16@yahoo.fr

    RispondiElimina
  64. offerte di finanziamento immobiliare e degli investimenti
    Siamo una cooperativa contadino e abbiamo un capitale che mettiamo a disposizione di tutti gli agricoltori e tutti contadino.
    offerte sono disponibili per un importo di 6.000 euro per una somma di 800.000 euro rimborsabili con tasso di interesse del 3% annuo.
    Contatto per e-mail: europinvesgroup15@gmail.com

    RispondiElimina
  65. Offre prestito senza acconto.

    Ciao
    Il mio nome è Signor. Helmut SCHOLTZ, io sono di nazionalità
    francese. Io sono un individuo che offre prestiti a un tasso del 3%.
    L'importo varia da 2000€ a 800. 000€. Mi piacerebbe trattare con gente
    onesta e degna di fiducia. Se la vostra domanda è seria invia una
    mail. Ho prestato il mio denaro soltanto alle persone capaci di
    rimborsarsi, senza alcuno protocollo finanziario. Se siete interessati
    non esitate a contattarmi direttamente su :microcredit604@gmail.com
    microcredit604@gmail.com
    microcredit604@gmail.com

    RispondiElimina